cerca

La condanna a Cuffaro

24 Gennaio 2011 alle 16:30

Cuffaro è stato condannato, in via definitiva, a 7 anni di carcere per favoreggiamento della mafia e violazione del segreto d'ufficio. Tralascio lo stupore per la violazione del segreto d'ufficio, che mi risulta essere molto popolare, quanto impunita, soprattutto in ambito giudiziario La mia domanda è la seguente: è davvero colpevole o è un innocente condannato ingiustamente? Ovviamente questo mio dubbio deriva dalla scarsa opinione che ho della giustizia in Italia, ma il punto, secondo me, è un altro. Se è colpevole, non vedo niente di particolarmente eroico nel fatto che ora sia in prigione e non sia più senatore. Non credo che potesse fare diversamente. Se invece fosse innocente, non capisco perchè la sentenza dovrebbe essere rispettata, comunque. Come si può rispettare una sentenza sbagliata? Forse la risposta è piu' semplice. Le dichiarazioni dei politici su questo fatto sono solo frutto dell'ipocrisia che domina la scena da più parti e, si può dire, quotidianamente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi