cerca

Perché mai il Cav dovrebbe dimettersi?

23 Gennaio 2011 alle 12:00

Quelli che chiedono a Berlusconi di fare un passo indietro, anche chi lo pensa sinceramente per il bene del Paese, non si rendono conto che ciò significherebbe passare dalla seconda Repubblica alla Repubblica delle Procure. Chi sarebbe in grado di garantire a Tremonti, ad Alfano, a Letta ma anche a Draghi, Veltroni , Vendola di poter governare senza il consenso delle Procure? Le strade sono solo due: o Berlusconi ha la forza (i numeri) per imporre un riforma dello stato ed un riequilibrio dei poteri che ponga al centro la sovranità dei cittadini; o, con uno scatto di responsabilità politica, emerga un’ampia maggioranza che individui un preciso programma per un governo costituente che ripristini le regole della democrazia politica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi