cerca

Quoque tu Bertone pater mi?

21 Gennaio 2011 alle 18:00

La Chiesa è tirata per la sottana da tutti i movimenti di base, che l'inducono a fare dichiarazioni corrive con il sentimento popolare, ma incongrue con la sua dottrina. Il cardinale Bertone invita al rispetto della legalità; cosa significa per la Chiesa "legalità"? Anche il divorzio e l'aborto sono legali e tra poco le unioni omosessuali, il fine vitae ecc. La Chiesa non può divenire il cappellano dello Stato, come è stata sempre minacciata nei tempi di illuminismo storici, altrimenti deve chiudere i suoi confessionali. E' un caso che il sacramento della riconciliazione tenda a scomparire senza che si minacci (come si insegnava nel sano catechismo) che chiunque si accosta alla comunione eucaristica in peccato mortale assume la sua morte, perché come avvenne a Giuda il diavolo entra in lui? Questa è l'eresia contro la quale si dovrebbe indire un nuovo concilio: la definizione canonica del peccato; senza la dottrina certa, ferma e chiara del peccato (originale e attuale) la Chiesa ciarla invano di Amore. Chi rispetta le leggi non ha bisogno della Chiesa? Questo vogliono insinuare i laicisti che ora la corteggiano, per mandarla in rovina con il suo beneplacito.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi