cerca

Caso Ruby. il punto vero è questo

19 Gennaio 2011 alle 12:30

Leggendo le carte, adesso è chiaro che cosa è successo. Un potere dello Stato ha semplicemente spiato per mesi un altro potere (il capo dell’esecutivo) nel suo privato e all’interno della sua residenza privata usando costosissime tecnologie che hanno reso trasparente la vita domestica. Non solo è stata violata la privacy del cittadino Berlusconi, ma anche aggirata la legge che tutela (salvo autorizzazione del ramo del Parlamento a cui si appartiene) le residenze e le segreterie politiche ( la villa di Arcore è entrambe) di onorevoli e senatori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi