cerca

Il Magistrato e il Presidente

16 Gennaio 2011 alle 12:00

Evviva! Ora il magistrato di turno potrà stabilire se l'impegno del Presidente del Consiglio relativo ai suoi obblighi nei confronti del Paese che rappresenta e che è stato chiamato a governare dalla maggioranza degli elettori è o non è più "legittimo" rispetto ad una sua convocazione in tribunale. Il suddetto magistrato potrebbe quindi di sua iniziativa sconvocare (di fatto) un Consiglio dei Ministri, o decidere che è prioritaria una convocazione in tribunale rispetto alla partecipazione del Presidente ad un vertice Eu, Nato, G8, G20, o chicchessia, ovvero ad un incontro con il Primo Ministro del Lussemburgo o del Belize (col massimo rispetto per tali Paesi). Ma che mostruosità è questa? Non sarebbe stato assai meglio, per la dignità del nostro Stato e delle nostre istituzioni, rigettare in toto come anticostituzionale il "legittimo impedimento" ? Possibile che non si riuscirà mai a liberarsi degli atavici vizi italiani del compromesso a tutti i costi e del cerchiobottismo di maniera? Che desolazione!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi