cerca

L'Araldo

12 Gennaio 2011 alle 20:30

Fingiamo che non esistano volti, nomi, personaggi politici, partiti, sindacati, ideologie e pullovers. C'è una importante azienda industriale in crisi che si è affacciata nel terzo millennio con un armamentario produttivo superato ed avvolta in una rete di soffocanti rapporti, con interlocutori istituzionali, maturati in un clima di consociativismo esasperato e che, attraverso la tecnica negoziale delle approssimazioni successive,ha consolidato una serie di “irrinunciabili conquiste dei lavoratori“dai costi improponibili al mercato. Abbiamo poi un sindacato con cultura ideologica fuori discussione che, seppure in occasioni emergenziali abbia dimostrato una esemplare tenuta democratica, oggi sembra non riuscire a percepire l’evoluzione della classe operaia e reagisce al nuovo con slogan da archeologia sindacale sullo sfruttamento dei lavoratori,nel contesto della settima potenza industriale del mondo!In tale scenario, per puro istinto di sopravvivenza, matura la necessità di un rinnovamento di strategia per affrontare le sfide che il futuro riserva al paese. Improvvisamente la palude si rianima per ricondurre l’inaspettato agitarsi della superficie alla consueta calma piatta. Attraverso il discettare incompetente di mille fantasmi, il richiamo al fascismo,all’attentato alla costituzione,al codice penale,al tradimento della nazione. Ma se ci liberiamo dalla psicosi e dalle trappole ideologiche,dobbiamo prendere atto che,se anche per necessità,si è avviato uno spontaneo rinascimento industriale che rimette in discussione l’attuale sistema e che reclama realistiche regole, accordi, negoziati con l’apporto di tutte le parti in causa rigettando imposizioni di mediazioni ministeriali e consociativismo irresponsabile. Casualmente si è fatto avanti un araldo in maglioncino.Non c’è alternativa all’esito positivo del referendum di Mirafiori. Confindustria lanci il cuore al di là dell’ostacolo. L’Intersind è morta con la privatizzazione delle aziende IRI nel lontano 1998!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi