cerca

Il Filo Rosso /2

10 Gennaio 2011 alle 17:00

Caro Signor Delio Lomaglio, non me ne voglia, ma questo filo rosso - che sono d'accordo con lei, esiste - per me ha un significato molto diverso. E la cosa rappresenta una novità, perché la sinistra, da sempre dotata di una connotazione rivoluzionaria e pertanto innovatrice, oggi si trova esattamente a difesa dello statu quo, quindi restauratrice di un modello che forse nei decenni passati aveva un certo valore, mentre oggi in un mondo completamente cambiato, dove i paesi del terzo mondo in Asia stanno per essere proiettati alla guida dell'economia e della cultura mondiale. E allora vediamo la Fiom che cerca di puntare i piedi a difesa dei diritti acquisiti di una minoranza di operai e i movimenti studenteschi influenzati dai no global e dai centri sociali. Oggi dobbiamo ringraziare Marchionne e i sindacati che hanno firmato il suo contratto, da una parte, e il Ministero della Pubblica Amministrazione che sta cercando di modernizzare la Scuola. Questi, secondo me, sono i veri innovatori e non la Fiom e gli studenti che si sono schierati, come cariatidi, a difesa del passato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi