cerca

Risorgimenti: le due sorelle

8 Gennaio 2011 alle 19:00

Gli anni dal 1859 al 1870 sconvolsero gli equilibri europei perché nacquero due nuove nazioni, potremmo dire sorelle, solo che una era bella, forte destinata a grande avvenire, ma anche po’ superba e prepotente, la Germania, l’altra era bruttina, fragile, destinata a vivere di espedienti e trucchi, l’Italia. Anche il modo in cui nacquero fu differente e rispecchia il differente destino: la Germania nacque in modo imperioso (ricordo che addirittura il 18 gennaio 1871 Guglielmo I fu incoronato Imperatore di Germania a Versailles), sotto la guida di ferro di Bismark e grazie alla potenza dell’esercito prussiano, che a Sedowa e Sedan fece briciole degli eserciti austro-ungarici e francesi, l’Italia in parte in modo meritevole, grazie a Cavour che, con abili mosse e alleanze condusse una vittoriosa, ma molto sanguinosa, guerra contro gli austro-ungarici , in parte grazie alle fortunate, ma prive di programmazione e logica, iniziative “extraparlamentari” dell’ottimo Gen. Garibaldi ed alla fatiscenza politico-amministrativa in cui versava il Regno delle Due Sicilie, che, contro tutte le previsioni, si fece conquistare dai Mille.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi