cerca

Perdonare settanta volte sette

7 Gennaio 2011 alle 10:00

L'infallibilità della Chiesa riguarda la dottrina non la sua decantata prudenza politica, se è vero che nei 150 anni della storia d'Italia è stato dilapidato una tradizione millenaria e dissipato in un secolo un patrimonio culturale cristiano che è stato faro per l'Occidente. L'ultima sortita di Bagnasco che invoca una garanzia per la libertà di religione in Europa e nel mondo corrisponde ad unguem agli interessi dei musulmani, i quali potranno godere di tutte le libertà giuridiche garantite dalla nostra legislazione per estendere e difendere le teste di ponte conquistate sul nostro continente, senza che ne derivi reciprocità. Questa riguarda l'avalutatività weberiana dei valori, inapplicabile al mondo religioso, là dove si decide della verità dell'una e della falsità dell'altra, perciò lo scontro è nei fatti; non si può essere tolleranti in materia di religione, a meno che non venga ridotta a filosofia, cosa che è avvenuta per il cristianesimo, ma impossibile che avvenga per l'Islam.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi