cerca

Sinistra conservatrice vs destra capitalista progressista

4 Gennaio 2011 alle 08:30

Dove non sono riusciti socialismo e comunismo ci pensa il capitalismo destrorso. Incredibile ma vero: gli “ismi” di sinistra hanno tentato ad equilibrare le disparità tra ricchi e poveri, tra occidente e oriente, tra nord e sud, ma senza produrre il benché minimo successo. Il capitalismo, dopo aver provocato una voragine tra ricchi e poveri affamando buona parte del pianeta, ha iniziato un processo involontario di produzione di benessere dalla Cina al Medio Oriente fino al Brasile tramite la mostruosa globalizzazione e detraendolo dal sazio occidente. Così la sinistra anticolonialista trasformatasi in conservatrice dedita allo status quo si contrappone ad una destra capitalista migliorista e progressista.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi