cerca

Ponti sindacali

4 Gennaio 2011 alle 08:30

Marchionne ha parlato chiaro: la Fiat costruisce auto anche senza la Fiom. Sì, quell'avanzo protostorico che ha proclamato un sciopero per il 28 gennaio, secondo i canoni di un vetero sindacalismo che maramaldeggiava perché (chissà perché) la massa dei lavoratori seguiva ciecamente. Anzi pagava fior di contributi, per avere una tessera inflazionata. Ho provato a controllare che giorno sarà il 28 e "Frate Indovino" mi dice che è un venerdì. Già: questo è "l'anno dei ponti spariti", trovo spiegato ampiamente a pagina 19 del "Corriere" = la Befana viene di giovedì come la festa della Repubblica e l'Immacolata; la festa della Liberazione viene di lunedì, ma in coincidenza con la Pasquetta (1 ponte utile su 2); il 1° maggio è domenica, il Natale è di domenica. Resta il Ferragosto, di lunedì, ma è al centro delle normali ferie estive. Per ricominciare l'anno nuovo ancora di domenica. Un colpo di bacchetta magica sindacale e, voilà, si crea un ponticello non istituzionale. Senz'altro più legale che il certificato di un medico compiacente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi