cerca

Egitto

4 Gennaio 2011 alle 13:00

Ma la conoscete la storia dell'Egitto ,diciamo post- faraonico? Lo sapete che era il paese più cristiano, diciamo anzi il più intransigente tra quelli cristiani, non "cristianizzati", intendiamoci: lì nasce quasi spontaneo senza opere missionarie, già nel IV secolo. Vescovi di enorme prestigio hanno dominato quella popolazione. Il trono vescovile di Alessandria era un 'autorità quasi regale, riconosciuta con entusiasmo dalla gente. Capito? Non è stato conquistato con le armi dei colonialisti al cristianesimo, non con le "subdole" (così i massoni le definiscono) arti dei missionari. No, nasce lì. E come mai è sparito (il colpo di grazia glielo stanno dando oggi)? Sono stati tutti sterminati con le armi in pugno dell'islam! Altro che quelli che sparlano delle malvagità delle crociate. Ma già ,se non si studia la storia che si pretende? Dunque i fatti di questi giorni hanno un significato particolarissimo, una vera e propria firma autentica di quello che è stato il movimento islamico in quelle terre. Meglio far finta di niente vero?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi