cerca

Marchionne o Melchiorre, sempre di 500 si parla

3 Gennaio 2011 alle 18:30

Non sono un azionista Fiat. L'ultima auto torinese da me posseduta è stata acquistata 20 anni fa. In definitiva "nemmanco" tifo per un mercato totalmente sregolato con regole stabilite solo dagli industriali. Ma sono assolutamente e totalmente d'accordo con Marchionne e il suo discorso alla borsa. Una chicca da incorniciare. Discorso al quale però aggiungerei solo una piccola chiosa: la Fiat, oltre ad ammodernare il sistema di relazioni industriali, vecchio come il cucco, si sforzi anche di costruire auto moderne, belle, tecnologiche e affidabili. E soprattutto lavori sui listini, li renda semplici, trasparenti. Gli accessori siano accessori e non strumenti indispensabili esclusi dal costo di base e che ti vengono rifilati a parte. E la smetta di far pagare, lo dico tanto per farmi capire, il colore bianco gioiso perlato 1.000 euro. Perché che la vernice costa, però due milioni di vecchie lire non mi sembran poche...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi