cerca

Gli errori di Fini

3 Gennaio 2011 alle 14:30

A una certa distanza dai fatti e con una certa serenità di giudizio si può ritenere che Fini abbia commesso essenzialmente due errori, uno di tipo politico e un altro di tipo operativo . Dar vita ad un nuovo soggetto politico e, insieme, pretendere di conservare la carica di Presidente della Camera è stato un atto di arroganza che è apparso eccessivo finanche alle opposizioni , le quali più di una volta hanno consigliato le dimissioni . Il secondo errore è stato di affidare la comunicazione e l’organizzazione del nuovo partito a Bocchino, il cui linguaggio antiberlusconiano ha superato in virulenza lo stesso Di Pietro. La nobiltà degli obiettivi contenuti nelle parole da Fini si è fatalmente scontrata con questi due errori, per cui alla fine è apparso chiaro che l’unico scopo di tutta l’operazione era di liberarsi di Berlusconi. Perciò penso che Fli sia abortito prima di nascere e da questo il suo fondatore dovrebbe trarre le conseguenze.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi