cerca

Della liturgia

3 Gennaio 2011 alle 15:00

Leggo spesso di lamentazioni sulla consuetudine di accompagnare la celebrazione Eucaristica con chitarre, a parere loro, volgari e poco adatte ad accompagnare la liturgia; di celebrazioni canore pop, più che canto della Gloria di Dio. Capisco la ricerca della solennità, ma a mio avviso si può sacrificare la "purezza" della Liturgia se una celebrazione che faccia partecipare i propri talenti musicali in strumenti diversi dall'armonium riesca ad attrarre magari solo per iniziale curiosità qualche giovane in più nelle messe almeno domenicali. La presenza dell'amico chitarrista (che magari incastra "Stairway to heaven" dei Led Zeppelin proprio come sottofondo della Consacrazione) qualche volta porta alla frequentazione più assidua della messa dei compagni giovani che altrimenti sarebbero rimasti a bighellonare nei dintorni. Conosco più di un amico che si è riavvicinato alla Chiesa grazie alla saltuaria animazione delle celebrazioni con la chitarra e che ha contribuito alle attività della parrocchia con gli stessi metodi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi