cerca

Bravi e cattivi ragazzi

28 Dicembre 2010 alle 14:30

In alcuni post recenti c'è una riprovazione neanche velata verso gli studenti che nell'ultimo periodo hanno manifestato;e li si contrappone ai "bravi"ragazzi, anzi studenti, che alla vigilia delle vacanze, quando ormai ovunque era tornata la normalità, erano in classe, partecipi della routine quotidiana, a rispecchiare il comportamento della maggior parte degli studenti. Tutte le opinioni sono legittime; io mi limito a rilevare un'esperienza diversa. Posto che tra i manifestanti ci sono moltissimi bravi ragazzi,ritengo essenziale che tutti,senza lasciarsi obnubilare dai propri orientamenti politici,guardino alla realtà vera, che non ci deve sfuggire,di un mondo giovanile che soffre di un disagio senza precedenti.E i più lo esprimono senza riserve cercando di prevenire la precarietà di un futuro che non lascia presagire niente di buono e che ha i suoi prodromi nelle situazioni difficili di molti adulti(anche diplomati e laureati)di oggi,che si trovano senza lavoro o con una occupazione precaria: in sostanza,un tunnel senza via d'uscita. Ed è per questo che hanno dato la loro convinta adesione alle proteste studentesche di questi giorni. Superficiale parlare dei"bravi ragazzi"che pur tristi e incerti del domani non si lamentano e accettano (magari a malincuore e senza la voglia di esporsi)i soprusi che noi adulti gli propiniamo, contrapponendoli ai tanti"cattivi"ragazzi che"osano"esprimere le loro rivendicazioni chiedendo di essere almeno ascoltati. Un'ultima annotazione:non è vero che il mondo giovanile di oggi non sia molto diverso da quello di ieri. È diverso, eccome!Ieri i giovani,tranne poche eccezioni segnate a dito, accettavano supinamente quanto gli veniva imposto dall'alto della spesso illusoria superiorità degli adulti; oggi invece ragionano con la loro testa ed esprimono liberamente le loro idee anche facendo degli errori,ed è normale: l'evoluzione di ciascuno passa anche attraverso errori, illusioni e disillusioni. Noi il più delle volte li condanniamo. Ingiustamente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi