cerca

Il consumismo intelligente

27 Dicembre 2010 alle 15:30

Come ogni anno all'approssimarsi del Natale, tutti fanno da risonanza alla grancassa mediatica che urla a squarciagola slogans vecchi ed ammuffiti, che condannano il consumismo e la corsa ai regali. Proprio in occasione del Natale nulla di più fuorviante e fuori luogo può essere detto e proclamato dagli amboni, ai salotti radical-chic. Già, perchè Natale è la festa del consumismo intelligente! Regaliamo pure tutto ciò che ci aggrada per rendere felici i nostri cari; Regaliamo col cuore, con amore, pensando di donare anche qualcosa di noi e abbiamo fatto opera meritoria che consola e scalda l'anima. L'essere umano ha costantemente bisogno di ricevere e donare, di accogliere ed essere accolto. Tutto questo avviene in un gesto semplice ed avvolgente, con un sorriso, un abbraccio o una stretta di mano; in un regalo diventa tutto più tangibile e concreto, tutto il nostro mondo interiore è lì, in un piccolo o grande, costoso o morigerato regalo! Anche Dio ha voluto rendersi concreto e visibilmente percepibile, facendoci un dono, incarnandosi, prendendo forma in un piccolo ed indifeso bambino; e quando facciamo un regalo partecipiamo, seppur inconsapevolmente ed in modo molto imperfetto, a questo grande mistero di donazione. Diventiamo l'infinitamente piccolo nell'infinitamente grande!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi