cerca

La commedia dell'arte

22 Dicembre 2010 alle 18:00

Non posso condividere l’opinione dei novelli pompieri, Sofri, Annunziata, Pace e di tutti quei reduci, sul tema delle proteste studentesche. Non ne hanno titolo. Loro che quando avrebbero dovuto usare la testa hanno agito incuranti delle conseguenze. Noi, che poi abbiamo dovuto tenere duro in fabbrica ed in ogni posto di lavoro, portiamo ancora i segni delle ferite nel corpo e nell’anima; e siamo i fortunati sopravvissuti. Altri amici e colleghi non ce l’hanno fatta. Il pudore dovrebbe impedirgli di esprimersi ancora dopo essere stati sconfitti dai fatti e dalla storia. Oggi assistiamo alla violenza gratuita e strumentalizzata di una fascia di giovani che, puntualmente ad ogni tentativo di riforma dello studio, invadono le strade per protestare mentre dovrebbero esprimere la loro esuberanza impegnandosi in proposte costruttive evitando di andare a parare su percorsi garantiti e sussidi dallo stato, che poi sono le nostre tasche. Questo il modello che il 68 ci ha lasciato in eredità, compromettendo i valori sociali dell’impegno e del merito. Anche a Vallegiulia tutto cominciò con studentelli che si scatenarono contro coetanei in divisa e sappiamo come è finita. Anzi non lo è ancora. A Roma è esplosa una violenza del tutto gratuita e ringraziamo il Signore che non ci sia scappato il morto. Tutto il mondo risente della crisi ed in altri paesi i giovani , come è loro natura, protestano ma poi affrontano la vita con senso del dovere. Solo in Italia il loro ingenuo entusiasmo viene amplificato dai media e strumentalizzato politicamente per infettarli con il virus de'assistenzialismo. Forse, come qualche altro acuto lettore ha già osservato, vista la folgorante carriera di quei maestri, in politica, nell’informazione, nell’università o ai vertici istituzionali, questi ragazzi pensano che l’iter professionale per tali folgoranti carriere passi attraverso il medesimo, movimentato, apprendistato!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi