cerca

Volere volare

15 Dicembre 2010 alle 20:00

Ovvio che nessuno si dichiari sconfitto: tutti hanno ottenuto ciò che desideravano. Berlusconi voleva governare e governerà. Fini si era prefissato di opporsi e si opporrà. Gasparri era ansioso di sfoggiare la cravatta di Berlusconi e l’ha sfoggiata. Bocchino sognava di divenire un novello Robespierre e lo è diventato. Bersani bramava da tempo di riempire piazza San Giovanni e l’ha riempita. Casini sarà l’ago della bilancia come attendeva. Veltroni chiedeva le dimissioni di Bondi e le avrà. Il Presidente Napolitano voleva garanzie sulla governabilità in questo tempo di crisi e le ha ottenute. Bossi aveva già preparato carta d'identità e tessera elettorale per recarsi al seggio e, presto o tardi, si voterà. Vendola aspettava di capire se potrà essere il nuovo leader della sinistra e ora gongola perché ha capito che presto lo sarà. Di Pietro auspicava con fermezza il proseguimento del governo Berlusconi e infatti gli ha fornito due deputati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi