cerca

Il moralismo no...

15 Dicembre 2010 alle 14:30

L'attuale situazione politica è giunta ad un punto di crisi vera, nel senso più alto del termine: ora è tempo di crisi, cioè di scelta. Mi preoccupa che il criterio di scelta sia diventato il moralismo, un punto di vista altamente rischioso: chi di noi è esente dal peccato? Di Pietro insegna che nessuno è infallibile o possiede i valori. Siamo uomini, per definizione imperfetti e cerchiamo di fare del nostro meglio. O forse siamo migliori perchè non andiamo a puttane? Si certo, rispettiamo la scelta vocazionale di vita che abbiamo fatto e quindi, da questo punto di vista, siamo migliori. Ma, nel complesso, nessuno di noi può dirsi "Santo": la "santità" è una tensione e noi, con un pizzico di sana ironia, ci proviamo a diventare "Santi". Dico questo perchè abbiamo già vissuto un periodo della nostra vita dove c'erano gli eroi da una parte e i peccatori dall'altra; dove un signore corpulento, un po' pelato e con un garofano in mano è stato massacrato da giornali e moralisti della prima ora; e quando ha chiesto di alzarsi in piedi a chi si sentisse innocente, nessuno si è alzato. A me non interessa per niente delle puttane, del Grande Fratello e del circo barnum che oggi sta intorno al nostro premier. Ai miei figli dico che è sbagliato (la cosa, non l'uomo); poi, se capita, dico anche che il tentativo di migliorare la società, con forme sane di liberismo che esaltino il merito e le capacità personali, è da stimare, seguire e, come possibile, perseguire. Valutiamo questo, se quel "sogno" che ha affascinato tutti, è oggi ancora possibile. Se è realizzabile una società migliore; e lavoriamo per questo. Così facendo, non moralisticamente, tutto prenderà una giusta direzione e, ad un certo punto, anche andare a puttane riprenderà ad essere un peccato da raccontare, per chi ci crede, al prete o al massimo una goliardata da raccontare al bar. E non invece, come ora accade, l'unico elemento di valutazione della bontà o meno del Governo della Repubblica Italiana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi