cerca

Finanziare la cultura?

10 Dicembre 2010 alle 12:30

L'analisi sul Foglio di oggi sullo stato della cultura in Italia,di Tiliacos e Valensise,finalmente tocca alcune questioni rilevanti,quali quelle del rapporto fra istituzioni pubbliche e la cosiddetta cultura,come pure quella dei finanziamenti,delle sovvenzioni alle varie espressioni artistiche.Il tema è abbastanza complesso per i risvolti che comporta,in un periodo difficile per l'economia e quindi per la spesa pubblica.Si può pensare,più in generale,a prescindere da situazioni economico-finanziarie critiche,che lo stato debba finanziare tout court,tutto ciò che rientra genericamente nell'ambito culturale,come viene anche sottolineato nell'articolo? A mio parere no.Non è possibile,primo,per una questione di costi,secondo perchè un certo prodotto,se vale,può ricavare dal consenso del pubblico,il sostentamento. Lo stato deve selezionare,scremare,privilegiando quelle istituzioni che effettivamente hanno un riscontro di pubblico,di qualità come la Scala e altri teatri,per es,ma,come è ancheriportato nell'analisi delle due giornaliste,vi sono teatri in passivo,che producono poco e male. Continuare a sovvenzionare con denaro pubblico,in questi casi,non è corretto,non fa che "adagiare"gli artisti,che si sentono poco spronati a darsi da fare.Così anche per il cinema:in nome di che cosa va finanziato? E'un prodotto di mercato,un certo film se piace ha successo,se no,niente.Troppo comodo.Il grande scrittore austriaco Thomas Bernhard,in un'intervista alla tv austriaca,proprio su questo tema,attaccava duramente il suo stato che sovvenzionava,sovvenziona esageratamente la "cultura"di quel paese.In questo scrittore c'è sempre una vena di eccesso,ma,secondo me,tocca questioni centrali,come quella che "tutto deve sostenersi da sè; bisogna far valere un principio commerciale:o bevi o affoghi".Ancora: " un giovane artista deve affrontare la vita:o diventa qualcuno o no".Certo,potrà sembrare esagerato,ma c'è un fondo di verità nelle sue parole.C'è di che riflettere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi