cerca

O voto o vitalizio

9 Dicembre 2010 alle 12:00

In caso di elezioni anticipate oltre 300 parlamentari perderebbero il diritto alla pensione, garantita, in base ad assurde e illogiche leggi varate, guarda caso, proprio dai diretti interessati, al compimento di una sola intera legislatura. Esiste il concreto rischio che molti parlamentari, pur di portare a termine il loro mandato, siano disposti a concludere il quinquennio anche con un altro governo, tecnico o di transizione che sia. Mentre il Presidente del Consiglio ai parlamentari del centro destra proclama “O fiducia o voto”, gran parte di essi pensano al più prosaico “o voto o vitalizio”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi