cerca

Cerchiamo di ragionare e lasciamo stare la pancia

9 Dicembre 2010 alle 09:30

Non vedo altra soluzione se non un Berlusconi-bis, anche se la mia pancia direbbe "elezioni-elezioni". Ma a chi gioverebbero? Non di certo a Fini e Bersani. Forse a Berlusconi per dimostrare al club TTB che il popolo lo acclama nonostante tutto. Sì, va bene, ma ai fini della governabilità, cosa succederebbe? Probabilmente al Senato la maggioranza sarebbe risicata, che "basta che a uno gli viene la diarrea e cade il governo". E' giunta l'ora, ed è questa, che Fini e Berlusconi facciano un passo indietro, "un atto di umiltà". La politica non è solo bianco e nero, destra e sinistra, è anche mediazione, realismo, senso del dovere. Berlusconi dica: "Gianfry, ti ho sottovalutato, non pensavo che saresti riuscito a portarti dietro tutti sti parlamentari. Riconosco la tua indipendenza e la tua nuova idea di destra e ti chiedo, non di fonderti nel Pdl, ma di allearti a noi per portare a termine un progeto comune." Fini dica:" Silvio, il mio senso di bene comune che va oltre il mio istinto di mandarti a casa, ed è un senso di responsablità da presidente della repubblica (ricordatene), mi fa dimenticare la tua cacciata e la caccia di Feltri a montecarlo.Riconosco che il tuo, il nostro governo ha fatto molto e che c'è ancora molto da fare. Non me la sento di consegnare il mio paese al caos o peggio ancora ad una sinistra che non ha un progetto alternativo. Lascio la presidenza della camera per dedicarmi in modo più incisivo e diretto al governo Berlusconi-bis." Forse il mio è solo un sogno o forse sono solo preoccupato per i miei figli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi