cerca

L'insostenibile leggerezza di questa società dell'informazione

7 Dicembre 2010 alle 13:30

Nel paese al contrario si può accettare di tutto, ma va contestato il mantra passato da qualche settimana su HPC sulla pessima informazione di massa. Questa, plasmata dal cosiddetto "Sultano", sarebbe responsabile delle macerie sociali che ci ritroviamo, puntualmente registrate dai rapporti Censis, Legambiente, Caritas, e compagnia...Capisco che una Teoria Sociale dell'Informazione, come quella partorita da Francesco Fattorello negli anni 50, abbia lasciato il posto a una Teoria Informativa della Societa', che scambia i fattori; quello che era un prodotto della societa'(l'informazione)e' diventato co-produttore di processi sociali: ma a ben vedere la cosa regge solo da un punto di vista nominale. Societa', per quanto informatizzata, informivora ed informocentrica, resta societa', insieme di processi e relazioni che producono senso e divengono cultura. Informazione - sia pure rimpinzata come un tacchino del Thanksgiving, di socialita', costrutti sociali e culturali - rimane una sua componente. Insomma solo una parte, certo, sempre piu' importante, della societa' produttrice di senso, ma una parte. Lo snodo centrale del ragionamento e' che quanto piu' una societa' e il suo tessuto, con le sue culture, si indeboliscono e perdono di vigore e vitalita', tanto piu' il potere dell'informazione si ipertrofizza, smette di seguire i movimenti sociali, inariditi, e pretende di tele-guidarli attraverso sue narrazioni ed esercizi retorici di opinion leaders con ego ipertrofici, distaccati dalla praxis e dal mondo, che moltiplicano il senso di vuoto: l'assenza di rappresentazione sociale. Qui sta la fortuna del Foglio nel 2010: un giornale che, in controtendenza, riporta fatti sostanziali e opinioni filtrati con verve pragmatica da donne e uomini che fanno di un Io sano, e non certo di un Ego volatile, il loro stile, la loro cifra. Silvio nel vuoto sa galleggiare bene, ma non e' affatto il re del vuoto; appare invece l'unico che oppone peso a questa insostenibile leggerezza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi