cerca

Le tasche degli Italiani/13

4 Dicembre 2010 alle 09:30

Aumentare le imposte dirette, cosa molto cara, in genere ai governi di sinistra, col pretesto dell'equità fiscale, è, in realtà, poco equo e contrae la capacità di consumo e di investimento, vitale per l'ecopnomia. Chi più paga non riceve, in cambio, servizi in proporzione. Più progressione c'è nelle aliquote, meno equa è la tassazione. Spostare parte della tassazione sull'imposizione indiretta è più giusto, a mio avviso. Chi usufruisce dei trasporti, ad esempio, dovrebbe pagarseli. Se si tratta di soggetti a basso reddito, gli stessi godono o dovrebbero godere già di altri tipi di agevolazioni, assenti in coloro che pagano l'aliquota marginale.Non voglio fare un trattato di scienza delle finanze, ma penalizzare troppo i cosi detti "ricchi" non porta alcun beneficio all'economia e quindi nemmeno alle fasce più deboli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi