cerca

C’è un limite al tradimento!

3 Dicembre 2010 alle 10:30

Ritengo che molti, da destra e da sinistra , abbiano seguito con una certa attenzione il nuovo progetto di Fini e la sua comprensibile aspirazione di emanciparsi da Berlusconi.Tuttavia le dichiarazioni esibizionistiche e antiberlusconiane sue e di alcuni suoi collaboratori, gli scenari di alleanze che esse lasciano intravedere, la disinvoltura con cui esse stravolgono le radici ideologiche di provenienza fanno pensare che questo tentativo non vada preso sul serio. Ancora una volta l'antiberlusconismo diventa l'unico contenuto di una proposta politica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi