cerca

La bontà, Chesterton e un lontano ricordo

30 Novembre 2010 alle 09:00

La bontà, Chesterton e un lontano ricordo E’ un paradosso solo apparente che in questa epoca inondata dal buonismo furbo e un tanto al chilo, sia così raro trovare qualcuno, soprattutto tra laici e atei, che usi il termine “bontà” e che parli di essa con parole semplici e dirette. Non so, è come se il farlo, e l’affermare che la bontà è la chiave essenziale per cogliere e realizzare il senso più profondo dell’essere un Uomo, risultasse troppo ingenuo, infantile, elementare, troppo per “anime semplici” appunto. Comunque ho dovuto scoprire Chesterton, grazie al Foglio, per poter leggere frasi sulla bontà di quel tipo. Mi hanno colpito molto. E mi hanno anche ricordato, all’improvviso, un brano letto ormai davvero tanto tempo fa, che però, evidentemente, era rimasto impresso da qualche parte della mia mente, come succede con le cose rare e in qualche modo per te preziose. Si tratta della descrizione fatta da A. Munthe, ne “La storia di San Michele”, del momento della morte di Pacciale, un vecchio marinaio, suo amico: “Pacciale stava sul letto, immobile e tranquillo, con gli occhi volti al mare. Tutto era semplice e solenne, proprio come dovrebbe essere quando una vita sta per spegnersi. Il prete venne con gli ultimi sacramenti. Fu detto al vecchio Pacciale di confessare i suoi peccati e di chiedere perdono. Fece di sì col capo e baciò il Crocefisso. Il prete gli dette l’assoluzione. Dio onnipotente approvò con un sorriso e disse che il vecchio Pacciale era il benvenuto in Paradiso. Credevo che già vi fosse, quando d’un tratto alzò la mano e gentilmente, quasi timidamente, mi accarezzò la guancia. “Siete buono come il mare”– mormorò – Buono come il mare! Non scrivo qui queste parole con presunzione, le scrivo con meraviglia. Donde venivano queste parole? Venivano da lontano, venivano come l’eco dell’età d’oro, quando viveva Pan, quando gli alberi della foresta potevano parlare, le onde del mare potevano cantare e l’uomo ascoltare e capire”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi