cerca

Wikileaks

29 Novembre 2010 alle 14:00

E così stiamo tutti ad attendere la deflagrazione, per ora solo eterea, ma la materia presto seguirà, ordita (termine non casuale) da Wikileaks. Che cosa strana. Prescindo dal personaggio, quel fondatore accusato di stupro plurimo, perché l'analisi delle conseguenze inducibili da certi fatti non deve considerare le qualità e nemmeno le finalità che si prefigge chi quei fatti compie. Se il buon Assange fosse anche un novello stilita, per quanto la cosa non risulti, sarebbe irrilevante, esattamente come le motivazioni e la catena di opportunità (pur a loro volta doverosamente da indagare, essendovi nel merito tantissime possibilità, anche apparentemente sorprendenti) che ha portato all'appropriazione più che indebita dei famosi files. Quello che conta sono appunto le conseguenze. E, più ancora, date le conseguenze assolutamente certe, un interrogativo: come mai, anche con l'ausilio della guerra elettronica, non si ricorra a una di quelle antiche, disdicevoli, collaudate da millenni, operazioni dei servizi segreti che facciano finire tutti gli "ostacoli" alla soluzione del problema in bocca ai pescecani? Se del caso materialmente. Eppure mai come nello specifico, ci troviamo di fronte a fatti che giustificano ampiamente il ricorso a quel "male minore" che spesso non esiste e qui, invece, è davanti agli occhi di tutti, almeno di quelli che ragionano. Quel male minore che dovrebbe ispirare una condotta "laica" quando c'è del male in ogni opzione. A meno che, beninteso, non si consideri libertà condannare a morte "da pubblicazione" tanti illustri sconosciuti, eroi o meno, che vivono in paesi difficili o sommuovere il regime dei rapporti tra nazioni che, bene o male, assai faticosamente, è alla ricerca di un equilibrio. E se la guerra elettronica non viene fatta a Wikileaks, e garantisco che potrebbe essere fatta, e pure benissimo, e se nessuna operazione viene condotta contro Wikileaks, benissimo, un motivo pure ci sarà. E non mi piace. Per niente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi