cerca

Unità e Risorgimento/3

27 Novembre 2010 alle 10:00

C'è un equivoco che rende impossibile vedere con chiarezza i termini della questione: l'idea che unità e italianità coincidano. In realtà sia l’Italia che gli Italiani preesistevano all’unità politica del Paese e senza dubbio le sopravviverebbero. Unire politicamente il paese non era necessario né a fare l’Italia né tantomeno a fare gli italiani: il processo di unificazione fu il frutto di una partita diplomatica e militare il cui scopo, ornato degli opportuni abbellimenti retorici, era quello di raggiungere una massa critica che consentisse al nuovo Stato di potersi confrontare con le grandi nazioni europee su un piano di parità, se non per potenza almeno per rango. Obbiettivo esplicito, perseguito testardamente e con un certo successo anche nei cinquant’anni successivi all’unità con una serie di giocate d’azzardo più o meno fortunate al tavolo della diplomazia europea, dalle avventure coloniali al bagno di sangue della prima guerra mondiale. Il rango internazionale faticosamente conquistato dal paese fu poi sciaguratamente gettato al vento dal fascismo: ciò che per decenni era stato propagandato come naturale destino del paese, mettersi sullo stesso piano delle altre potenze europee, divenne impossibile da raggiungere visto lo stato del Paese e in fondo inutile, dati i nuovi rapporti di forza internazionali emersi dopo la seconda guerra mondiale. Immutabilità del quadro internazionale e fragilità intrinseca dell’Italia hanno poi fatto sì che sulla morte di quel destino calasse un silenzio di cinquant’anni: nel dopoguerra e per tutta la guerra fredda (aggravata, per noi, dalla sua declinazione nazionale) l’unico scopo del Paese fu rimettere insieme i cocci e sopravvivere. Scomparso quell’ordine mondiale, cedute ad organismi sovranazionali ampie fette di sovranità diplomatica, militare, legislativa ed economica, chiedersi quale scopo sia rimasto all’unità politica del Paese non è assurdo o blasfemo: mi sembra anzi necessario.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi