cerca

Demagogia

25 Novembre 2010 alle 17:30

D’accordo sul fatto che la riforma, si tenesse conto di sanare la parte che riguarda i ricercatori stabili, sia un passo avanti. Bisogna stare attenti però a bollare con i soliti slogan le cose, qui la Gelmini la dice grossa quando afferma che le proteste sono dalla parte dei Baroni. Mi piacerebbe sapere in quale parte della riforma vengono colpiti, misurati e precarizzati dal merito i baroni. Poi, parliamoci chiaro, se questo fosse un governo liberale con cento deputati di vantaggio, con principi aziendali "del fare" non avrebbe dovuto adottare gli stessi principi che si adottano quando un’organizzazione fa risultati pessimi? magari azzerando i vertici? (che a casa mia sono proprio ordinari e rettori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi