cerca

Finanziamento dello spettacolo/2

24 Novembre 2010 alle 13:30

Attori, registi, doppiatori, sceneggiatori, ecc, svolgono un mestiere come tanti altri e non capisco proprio perchè debbano essere sovvenzionati dalla Stato, vivano con i proventi del loro lavoro come tutti i mortali. Poi non vi è bisogno di equiparare il nome "cultura" alla loro attività, è un retaggio di costume sovietico che sopravvive qui in Italia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi