cerca

Risorgimenti

23 Novembre 2010 alle 11:30

Bel pezzo di Marina Valensise. Concordo. Avevo cominciato ad appassionarmi alla storia ed alla storia patria leggendo da ragazzino i libri di Montanelli e Cervi, beccandomi del fascista dal mio professore di storia (che leggeva l'Unità con sussiego, in classe). Ma anche una penna puntuta come quella montanelliana non è mai riuscita a convincermi della bellezza dell'epopea risorgimentale. Mi è sempre sembrata raffazzonata, datata e un po' romanzo d'appendice: insomma ottocentesca, piu' che storica. Storia fatta di eroi mentali più che popolari. Ma senza popolo non ci sono eroi, soprattutto non c'è storia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi