cerca

Vieni Via...via via via

18 Novembre 2010 alle 13:00

Caro Moscatelli, apprezzo la sua opinione però i voti in Italia si contano ma poi - per eleggere i deputati e i senatori - si moltiplicano per fattori maggioritari per cui, anche se in valori assoluti si e' minoranza, in senato e i parlamento si diventa maggioranza. Il canone poi serve a pagare un servizio pubblico che, in quanto tale, deve poter dare voce alle opinioni di maggioranza, opposizione e pure a quelle a cui non importa niente ne' dell'una ne' dell'altra. Stesso discorso vale per il servizio privato che, per legge, visto che usa risorse comuni in concessione come le frequenze, è obbligato a dare voce a tutti anche perché - pur senza canone - la televisione privata la paga anche lei comperando dei prodotti che includono il costo della pubblicità che viene trasmessa in televisone. Tutto quanto sopra senza polemica e augurandole che la cultura del centro destra riesca a produrre programmi altrettanto interessanti da contrapporre a quello di Fazio e Saviano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi