cerca

Ma quanti valori

16 Novembre 2010 alle 19:00

Io ci ho provato ieri sera a sintonizzarmi su Vieni via con me, e per l'appunto l'ho fatto proprio nel momento in cui Paolo Rossi sfotteva allegramente le pagine del vangelo. E allora mi è venuta una gran voglia di stirare camice da uomo (se non avete provato, garantisco che è quasi un supplizio) cosa che puntualmente ho fatto. E stamattina leggo la parola valori dappertutto, tutti a infarcircisi la bocca. La parola valori è abusata, e ieri sera ne ho avuto piena contezza, se ne parla tanto, ma poi si manca di rispetto nelle cose elementari, ma gliel'hanno spiegato a Polo Rossi che forse per qualcuno che quei testi sono scritture sacre, sulle quali riflettere e non da coprire di ridicolo? nessuno ne parla, noto. Almeno avesse fatto ridere. Quanti paladini dei valori ci sono in giro, quanti insegnanti di retorica e di morale, ma questo paese non migliora, perchè fondamentalmente all'italiana parecchi predicano bene e razzolano male. Mi viene in mente chi dà la colpa di tutto alla televisione di Berlusconi, e poi dalla televisione stessa predica (bene) e continua a razzolare (male). Sarebbe un pochino ora di smettere di puntare il dito e di diventare un tantino più umili, magari certi valori praticandoli, in silenzio, come stava scritto in quel libro, quello che celebrava uno strano personaggio, che parlava di cammelli e di crune di ago, insomma, quello lì.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi