cerca

La latifondizzazione del mercato

13 Novembre 2010 alle 16:00

Le tredici colonie inglesi che nel Nord-America avrebbero dato vita agli Stati Uniti avevano in inizio un’economia fortemente eterogenea; simile per la comune connotazione rurale ma alquanto differente per la struttura della proprietà. Quest’ultima era di piccole e medie dimensioni nelle colonie del Nord; il Sud, invece, era caratterizzato dal latifondo e dal lavoro servile. Nel seno embrionale degli stessi Stati Uniti vi era dunque una società preborghese e premoderna e una società aristocratica e feudale; una società che nel tempo avrebbe diffuso gli ideali del liberalismo e una che, anche in virtù di una guerra civile, avrebbe seguito la prima. Bene, si può dire che oggi, nel seno della società industriale e finanziaria più avanzata, il modello statunitense del Sud si stia prendendo la sua rivincita. E’ sufficiente dare uno sguardo alle pubblicità di autoveicoli, indumenti, telefonia, finanziarie e qualsiasi altro genere di prodotto contemporaneo per capire che siamo di fronte a un fenomeno di latifondizzazione dell’industria e della finanza: una ricchezza sempre più concentrata nelle poche mani di grandi proprietari e un lavoro sempre più diffusamente ai limite dello schiavismo. Sono parole, queste ultime, non ispirate da letture di Mao quanto piuttosto ancorate all’osservazione della Cina contemporanea: ne è buona prova che le istituzioni che meglio garantiscono la nuova economia della latifondizzazione del mercato non siano quelle liberali e policratiche degli Stati Uniti ma quelle illiberali e monocratiche della Cina di Wen Jabao; che in Europa non sia in crisi solo il pensiero socialdemocratico ma anche e soprattutto quello liberale; che l’elezione di Obama possa essere letta più nel segno del canto del cigno che in quello del rinnovamento dell’ordine economico mondiale. Sennonché a chi pensa la realtà in termini di contraddizione rimane il ragionevole dubbio che sia solo la democrazia la logica in cui la stessa economia trova il suo equilibrio di sviluppo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi