cerca

Risposte agli apologeti

2 Novembre 2010 alle 16:00

Frequentare minorenni per scopi sessuali è una bassezza, confermata in modo abbacinante dalla scusa: "non lo sapevo", resa più spregevole dalla ammiccante considerazione: "è più matura della sua età". Adoprare del proprio potere pubblico per scopi privati è un'altra bassezza, un po' meno grave. Lo sapeva mio nonno, lo sapeva mio padre, lo so io, se ci riesco lo sapranno i miei figli. Signori miei, qui il danno morale non è che un certo tizio sia basso (cosa sempre avvenuta), nè che lo rivendichi orgogliosamente (normale anche questo, in una persona scarsamente connessa con la realtà), ma che una stucchevole partigianeria porti voi apologeti a parlare di queste bassezze come di attitudini simpatiche, che i detrattori "invidiano" (mi faccia il piacere, sig. Cremaschi, ce li ha dei figli lei? Ecco, lasci stare). Sig. Pierotti, davvero anche lei fa di queste cose? Allora eviti ironie, e si curi. Una ragazzina, avvenente, arrestata per furto, riceve l'attenzione del Presidente del Consiglio. Sig. Fontanive, faccia il piacere anche lei, se i fatti meritano rispetto altrettanto merita la nostra intelligenza, e noi non veniamo dal paese del sapone, giusto? Seppure il Presidente non si fosse espresso in termini chiari, ce ne era forse bisogno? Poi viene affidata ad una signora, antica conoscente del premier e consigliere regionale (PDL), e difesa da un avvocato che è anche tesoriere di partito (PDL). Allora, signori miei, se invece che tutti del PDL fossero stati tutti dello stesso paese romeno, come avremmo qualificato questa successione di eventi? Sig. della Casa, se Fini/PD/IDV commentano questi fatti tutti nello stesso modo (non mi pare, ma accetto la sua opinione per amore di discussione), una spiegazione possibile è certamente che siano tutti nella medesima mia malafede, ma non è l'unica, vero? Adoperi il rasoio di Occam, la spiegazione più semplice qual'è?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi