cerca

Scandali

30 Ottobre 2010 alle 09:10

Gli scandali veri sono quelli che riguardano chi fa scempio del denaro pubblico, rubando o facendo male il proprio mestiere. Chi ammnistra comuni e regioni, creando buchi nei bilanci, per assicurarsi clientele, o per incapacità di amministrare. Chi considera la funzione di deputato, ministro o altra carica pubblica, come un "posto" da cui trarre vantaggi e non un seri lavoro per il paese. Chi utilizza la propria posizione per soddisfare la propria ambizione personale, spendendo il denaro dei contribuenti per raggiungere i propri fini e guarda i propri datori di lavoro (contribuenti), dall'alto in basso. Chi parla di dovere di sobrietà dovrebbe includere anche tutto questo. Quanti di questi bravi amministratori se ne stanno tranquillamente ai loro "posto" e pretendono, pure, di essere i migliori? L'elenco è lungo. Eppure, conviene di più parlare d'altro e montare scandali che soddisfano la curiosità e la malignità delle persone. Per quanto mi riguarda, preferisco di gran lunga chi crea ricchezza, rispetto a chi sa solo distruggerla e quasi sempre, impunemente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi