cerca

I ribaltoni sono previsti e coccolati dalla Carta.

29 Ottobre 2010 alle 13:00

Non basta? Scrive il Direttore: "Gentile Fini... è ora urgente che ci faccia capire se il suo futuro è la costruzione di un’ipotesi nuova a destra o la ripetizione del vecchio tic del ribaltone. Le due cose insieme non si tengono. E’ una semplice e ovvia questione di credibilità". Fini risponde: "Gentile Ferrara, apprezzo le sue argomentazioni, sono giuste e trattano problemi reali, ma io penso di attenermi, spero non me ne vorrà, al "Nemo tenetur seipsum prodere" e al "Nemo tenetur se detergere". La forma coincide con la mia sostanza". Suo G.Fini Magari userebbe virtuose circonlocuzioni, nobili scorci ideali, imperativi morali, salvifiche decisioni per salvaguardare la democrazia e la Carta. Già, quella stessa Carta che lo legittima nelle vesti del Dini2.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi