cerca

Premio Sakarov (per il sig. Stoppa)

23 Ottobre 2010 alle 22:00

Il comunismo avrà fatto male (come dice lei) ma solo a chi lo ha assaggiato non certo a chi, in Italia e Francia specialmente, lo ha sognato. A costoro il comunismo ha fatto bene, ha dato loro quel quid in più che gli altri mortali non hanno avuto e non hanno: un certo qual fascino di superiorità. In sintesi, il comunismo è stata come una legge Galileiana funzionante a metà. Ha avuto i medesimi risultati in ogni luogo ed in ogni tempo solo dov'è stato assaggiato, mentre ha avuto effetti opposti dov'è stato solo sognato. Di più, i grandi Sacerdoti italiani del comunismo: Rossanda,Fo,Ingrao,Cossutta etc etc etc erano e sono convinti d'essere più bravi e buoni dei Russi,dei Cinesi,dei cubani, dei Vietnamiti e, mi voglio rovinare, anche dei Tedeschi dell'Est.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi