cerca

E’ il momento del “fare”/ 2

22 Ottobre 2010 alle 19:50

I rifiuti, la raccolta e il loro smaltimento sono deputati alle amministrazioni comunali con l’ausilio della regione, non allo stato. L’intervento di un anno fa è stato l’anno zero per la Campania, dopo di che sono i comuni e cittadini a trovare un accordo. Berlusconi ha risolto oggettivamente l’emergenza, tuttavia non può e non deve essere lo stato a governare quei processi necessari atti a risolvere definitivamente il problema. Ogni intervento statale (terremoto a parte) è auspicabile come incipit di un processo, laddove il processo non è mai iniziato. Il tessuto sociale Campano se esiste deve desiderare fortemente d’affrancarsi da situazioni uniche in Europa. E’ il momento per le amministrazioni Campane di dimostrare d’essere come le altre regioni e nazioni che non sanno nemmeno cosa sia il problema immondizia. Un ulteriore intervento del governo significherebbe mantenere per sempre nella condizione di minorità quelle popolazioni. La reciprocità nei comportamenti, deve essere la norma, viceversa non c’è più stato né nazione. L’uomo che ha bruciato la bandiera è un simbolo dell’assurdità. Attacca lo stato quando è il comune, la provincia e la regione che devono coordinarsi. E’ il momento del fare per i Campani. Tuttavia sono altrettanto convinto che il governo interverrà. I Finiani sono per la maggior parte del sud; pertanto Berlusconi per non perdere voti organizzerà un piano d’emergenza. I voti sono più importanti d’ogni cosa, unità nazionale compresa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi