cerca

Gabanelli/ 3

21 Ottobre 2010 alle 20:30

Signor Ciaccio, lei confonde, spero per ignoranza e non in malafede, un dibattito politico con un'inchiesta giornalistica. Il primo richiede il contraddittorio in presenza, il secondo prevede la possibilità di controbattere a quanto detto se non veritiero ed ovviamente fare riscorso in tribunale se lo si ritiene opportuno. La Gabanelli (che non ha mai dico mai perso una causa in tribunale, come Marco Travaglio d'altronde) ha terminato la puntata dicendo di essere lì a disposizione per qualsiasi chiarimento, e che anzi lo aspetta. Lo aspettiamo tutti. Ma anche lei, signor Ciaccio, perché invece di criticare l'operato di una giornalista, non chiede più semplicemente a gran voce a Berlusconi di smentire, così lei sarà un elettore ancor più convinto ed innamorato, e la Gabanelli finalmente per una volta verrà sbugiardata, sta gran rompicoglioni?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi