cerca

Tremonti, Fini e le tasse

19 Ottobre 2010 alle 13:00

Disavventure del ministro Tremonti. Già nel precedente governo Berlusconi, proprio quando stava per ridurre le tasse agli italiani (parole sue), fu dimissionato per le smanie protagonistiche di Fini (qualcuno ricorda l’indispensabile “cabina di regia”?). E ora che a quanto dice è lì lì per lanciare la ripresa e riformare il fisco, Fini, in preda alle smanie solite (al posto della cabina c’è un partito, ma il movente non cambia), è sul punto di mandare a casa lui con l’intero governo. Ministro jellato! Ma non quanto i contribuenti, che restano senza speranza tra i più tassati, e più delusi, del pianeta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi