cerca

Altri mondi

19 Ottobre 2010 alle 22:00

"Quando la TV pubblica accusa qualcuno di aver commesso un reato, deve dare la possibilità di replica al suo avvocato": questo è l'editto di un dittatore nel mondo degli antiCAV, dove invece i magistrati paladini della libertà di stampa perseguono i giornalisti, e nelle trasmissioni di informazione politica l'informazione è un danno collaterale tollerato solo a patto che non disturbi la liturgia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi