cerca

Sinedrio Antiberlusconiano

18 Ottobre 2010 alle 19:50

Ieri il sinedrio antiberlusconiano ha aperto le porte all’ultimo dei sacerdoti che fino a Pasqua 2011, data delle crocefissione dell’uomo di Arcore, saranno in prima fila a rendergli dolorosa la 'passio'. Si tratta della sacerdotessa di Reporter, che l’ha presa subito alla larga piantando una dolorosa spina sul conflitto di interessi che troneggia sugli 'apostoli' berlusconiani, e attaccato con la parabola del ricco epulone di Arcore, padrone del castello di Antigua, al cui confronto i 55m del lazzaro di Montecitorio, a Montecarlo, sono briciole. Che Epulone non neghi di essersi inventato Antigua (lo si sapeva da qualche anno) e che Lazzaro continui a negare le evidenze per la Gabanelli sono dettagli trascurabili. Lei, come tutti i 'leviti' di sinistra, vuole la crocefissione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi