cerca

Superuomo/ 6

12 Ottobre 2010 alle 21:20

Gia, è sempre colpa di qualcun altro se le cose non vanno come dovrebbero andare: la signora caduta in stato di coma a Roma e ignorata o le visite guidate al pozzo di Sarah sono lontane da noi e costituiscono un ottimo alibi per scaricare la coscienza, ammesso che riusciamo ancora a percepirne i flebili richiami. Il bene trionfa ogni volta che, nella nostra quotidianità, nelle piccole cose, riusciamo ad offrire il nostro silenzioso contributo a mani nude ma col sorriso sulle labbra oppure pronunciamo un semplice 'grazie'. Signora Sara, l'erba cresce in silenzio ma cresce.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi