cerca

Avvisatelo: D'Avanzo fa danni

12 Ottobre 2010 alle 08:50

Esistono purtroppo malattie incurabili. Lo palesa, per gentile concessione della rassegna del Foglio, quanto scrive Giuseppe D'Avanzo. Solo chi sia affetto da Doc (disturbo ossessivo compulsivo), può avanzare simili tesi. Berlusconi è stato cacciato (1995), ha perso le elezioni politiche (1996-2006) innescando, per la prima volta in Italia, la regola dell'alternanza al governo di forze politiche diverse. Il fatto culturale di fondo è che la nostra sinistra non concepisce una alternanza che possa mandarla all'opposizione. Oddio, non concepisce neppure una alternanza al suo interno: la gerontoburocrazia si oppone, il sindaco Renzi lo nota lucidamente. Ma che G. D'Avanzo non abbia piena coerenza mentale lo evidenzia il fatto che, nel suo cieco caricare a testa bassa, con gli argomenti, si fa per dire, che sciorina, elimina ogni dubbio di scelta fuori dal perimetro dei militanti della sua parte. Nessun essere raziocinante non ha avuto dubbi sulla persona e sull'operato del Cav. Ritardi, indecisioni, scelte non azzeccate, ingenuità caratteriali. Però ogni volta che, per cercare di capire, si impegna a sentire, a valutare gli argomenti anti-B, non trova mai un ragionamento, una analisi, una proposta capace d'attrazione. Anzi la spocchiosa sicumera, il moralismo prorompente, gli episodi spacciati come verità assolute, i toni, i luoghi comuni, i canoni linguistici e culturali che venivano forniti come propedeutici ad una scelta di campo, producevano l'effetto opposto. Si capisce bene: il mondo anti-B deve tenere in caldo i suoi umori , è ovvio, ma rimane oscuro che quella parte rinunci, così facendo, ad allargare i propri confini. Si semina sempre nello stesso campo, minoritario. Bersani l'ha intravisto: Nuovo Ulivo per coinvolgere Casini e magari Fini. Se i due, accetteranno di entrare nel calderone dei giustizialisti, dei nostalgici di Marx e dintorni, forse ci saranno i numeri, ma non la governabilità. Che esige stabilità politica. Ma il Doc, non la richiede. Anzi...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi