cerca

Il superuomo/ 2

11 Ottobre 2010 alle 15:30

Si, deve pagare chi ha fatto del male a Sarah, è giusto ma chi pagherà per il male che si continua a fare a chi vive in zone di guerra, a chi soffre la fame, la denutrizione, le malattie, a chi non ha voce per gridare la sua voglia di vivere ed è costretto all'ibernazione o allo sfruttamento? Tutti noi dobbiamo interrogarci ed avere il coraggio di guardarci dentro e fare a cazzotti con il nostro becero egoismo costringendolo alla resa totale. Ho vissuto in questi giorni una esperienza molto forte dal punto di vista emotivo: una carissima amica colpita da ischemia cerebrale è stata dichiarata da una equipe di medici in stato di coma. Le siamo stati tutti vicino, parlandole, accarezzandola, scongiurandola di non andare via. Poi all'improvviso, dopo circa tre giorni, è successo qualcosa: ha aperto gli occhi ed ha iniziato a parlare. Adesso sta meglio ma ciò che mi ha profondamente colpita è che, con calma, ha ripetuto tutto quanto accadeva mentre era in coma: le esatte frasi pronunciate dai medici e paramedici, lo spostamento del suo corpo inerme da un letto all'altro, la terapia di urgenza alla quale veniva sottoposta ma soprattutto ci ha chiaramente parlato della nostra presenza rassicurante e della sua voglia di farcela pur non potendo parlare. La vita è più forte di tutte le nostre perversioni e cattiverie.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi