cerca

Parenti serpenti

9 Ottobre 2010 alle 16:10

Con l'orribile assassinio della piccola Sara è ripartita la litania della famiglia come luogo oscuro di tutte le oscenità e violenze. Anche Sofri ci casca, e scrive di pareti domestiche (e non è questo il caso), per poi diffondersi su una presunta tolleranza dei familiari verso l'orco, se appartente alla cerchia familiare. Forse l'affermazione contiene una ipotesi inespressa e legata al caso specifico. Chissà. Una circostanza che le avanguardie intellettuali omettono di citare nelle proprie analisi è che, dei cosiddetti omicidi domestici, oltre la metà è commessa da malati psichici, spesso recidivi e quasi sempre noti alle strutture sanitarie, liberi e non assistiti per colpa della Legge 180, che ha demolito la vecchia e rozza struttura manicomiale senza istituire un'alternativa efficace e concretamente realizzabile. E non è escluso che anche la vicenda di Avetrana (con l'omicida che, di fatto, si autodenuncia con il ritrovamento del cellulare perchè incapace di sostenere e gestire il peso della colpa) non rientri in questa casistica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi