cerca

Viva Vargas Llosa

8 Ottobre 2010 alle 08:00

Vargas Llosa ha vinto il Nobel per la letteratura, che meraviglia. Appena saputa la notizia mi è venuto da sperare che questo segni l'inizio di una nuova fase, in cui il sommo premio inizierà a riguadagnare credibilità e valore come riconoscimento alle manifestazioni dello spirito e dell’intelligenza dell’uomo più autentiche, alte e universali, non a quelle politicamente più corrette. Poi mi è venuto in mente pure il premio Nobel appena assegnato per la Medicina, e l’ottimismo un poco è calato. Comunque, viva Vargas Llosa, e Don Rigoberto, zia Julia, la ragazza cattiva.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi