cerca

E' vero ma non ci credo

4 Ottobre 2010 alle 14:50

Come sto cercando di dire da due giorni, Unità e Repubblica hanno sin dall'inizio usato formule molto dubitative sull'attentato a Belpietro. Più nei titoli che nei testi, ma si sa che, specie online, la gente legge solo quelli. Ma c'è di più. Il senatore ed ex-Procuratore di Milano Gerardo D'Ambrosio afferma di aver letto i resoconto sui giornali, e di aver appreso che l'agente che ha reagito sparando è lo stesso che neutralizzò un presunto ma mai provato attentato nel 1995 quando era suo caposcorta. Ma, come si usa nei romanzetti gialli, il giornalista di Repubblica non gli ha contestato che nessun, dico nessun giornale aveva dato prima di ieri informazioni, nè tantomeno nomi, dei componenti la scorta. Come ha potuto D'Ambrosio fare un simile collegamento? Ha fatto accertamenti in Procura o la singolare coincidenza gli è stata segnalata dalla Procura ? E a quale titolo, essendo un senatore in carica? Non è una bella storia, comunque vada a finire.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi